Combatti la malattia del fucile da caccia

Combatti la malattia del fucile da caccia

l'essenziale in breve

  • La malattia del fucile da caccia è una malattia delle piante fungine che colpisce principalmente le piante di Prunus.
  • Si manifesta dapprima su foglie perforate, ma colpisce anche germogli e rami.
  • Per combatterla è necessaria una potatura forte, in primavera irrorazione con brodo di equiseto o preparazioni a base di rame o argilla.
  • La malattia si manifesta principalmente dopo una primavera fresca e umida.

Cos'è la malattia del fucile da caccia?

A causa delle foglie perforate (che hanno dato il nome alla malattia), molti giardinieri dilettanti inizialmente sospettano un'infestazione da parassiti. In effetti, la malattia del fucile da caccia è una malattia delle piante fungina causata dal fungo del tubo Wilsonomyces carpophilus (anche: Stigmina carpophila).

leggi anche

  • Riconosci e combatti la malattia del fucile da caccia nell'alloro ciliegio
  • Come combattere i parassiti sull'albero da frutto con un anello di colla
  • Riconosci e combatti le malattie nella ciliegia di alloro

Ciò si verifica principalmente dopo una primavera umida e fresca, poiché l'agente patogeno viene diffuso tra le altre cose dalla pioggia e dalle goccioline d'acqua più fini (come quelle che compaiono nella nebbia, per esempio). Un'infezione iniziale di foglie giovani e germogli è particolarmente comune a maggio e giugno, mentre da luglio in poi le parti più vecchie della pianta vengono attaccate solo raramente a causa della loro maggiore resistenza, soprattutto perché le condizioni meteorologiche per il fungo in estate non sono comunque più ideali.

Nelle estati umide e piuttosto fresche, tuttavia, la reinfezione dei giovani germogli continua fino all'autunno. Anche dopo la caduta delle foglie autunnali, sono ancora possibili infezioni tardive, che di solito si manifestano solo nella primavera successiva. Il fungo sverna sulla e nella pianta, penetra in profondità nel tessuto e causa numerosi problemi, inclusa la morte degli alberi infetti.

Danno e progressione della malattia

Youtube

In genere, questi sintomi compaiono negli alberi infetti:

  • macchie inizialmente rotonde, bruno-rossastre sulle foglie
  • spesso hanno un bordo rosso
  • Le macchie possono anche apparire trasparenti o giallastre
  • successivamente si sviluppano in pustole nere
  • e successivamente a buchi bordati di rossastro
  • Le foglie sembrano decisamente perforate
  • Le foglie alla fine si seccano e cadono
  • gli alberi infestati sono più o meno spogli all'inizio dell'estate

Oltre alle foglie, sono spesso colpite altre parti della pianta come germogli e rami. Qui, un'infezione può essere vista, ad esempio, attraverso il flusso di gomma o escrescenze cancerose. Questi ultimi si verificano principalmente su alberi più vecchi e mostrano una reazione difensiva della pianta. Anche i frutti sono infestati, ma presto si seccano o marciscono e vengono scartati prematuramente.

Il fungo sverna sulle piante infestate, principalmente su

  • germogli e rami già infetti
  • su foglie vecchie e infette
  • nelle mummie della frutta

Da qui si diffonde nella primavera successiva su nuovi germogli e foglie giovani. Nel tempo, non c'è solo una crescita stentata e uno sviluppo ridotto di fiori e frutti, interi germogli e rami muoiono - fino a quando alla fine l'intera pianta non resiste più alla malattia e muore.

Piante spesso colpite

malattia del fucile da caccia

Gli alberi da frutta a nocciolo sono particolarmente colpiti dalla malattia del fucile da caccia, in particolare

  • Amarene in agrodolce
  • Prugne e prugne
  • Prugne Mirabelle
  • mandorle
  • Pesche e nettarine
  • Albicocche

Inoltre, un'infezione è un legno ornamentale, principalmente su altre specie di Prunus come

  • Cherry laurel
  • Ciliegie ornamentali
  • Prugne ornamentali

e probabilmente su ortensie e peonie. In termini di piante da appartamento, le palme come la palma Kentia sono particolarmente minacciate.

Digressione

Confusione con fuoco batterico

La cosiddetta bruciatura batterica si verifica soprattutto sugli alberi da frutto con nocciolo più vecchi, che viene facilmente scambiata per malattia da fucile a causa del modello di danno simile. Anche qui ci sono buchi fogliari simili a spari, ma la corteccia degli alberi è tipicamente caratterizzata da ferite infossate e nerastre. In primavera la gomma scorre da questi. L'agente patogeno qui non è un fungo, tuttavia, ma un batterio chiamato Pseudomonas syringae pv. Morsprunorum. Come con la malattia del fucile da caccia, viene combattuta con potature pesanti, ma i fungicidi sono inefficaci.

Combatti la malattia del fucile da caccia nel giardino dell'hobby

Ci sono due possibili periodi di tempo durante l'anno in cui è possibile l'infezione della malattia da fucile. Poiché il fungo preferisce un clima umido e fresco, la prima ondata di malattia insorge in primavera e la seconda in autunno - qui spesso solo dopo che le foglie sono cadute, perché allora le minuscole spore fungine trovano abbastanza opportunità di ispirazione. Una volta penetrati nel bosco, i funghi distruggono le gemme che sono già state create per l'anno successivo. All'inizio dell'inverno si ritirano finalmente in profondità all'interno della pianta.

In considerazione di questo ciclo di vita, risulta che il controllo attivo dell'agente patogeno è particolarmente utile in primavera e in autunno. Mentre all'inizio delle riprese usi - nel giardino per hobby, spray organici - per combattere il fungo, in autunno tagli le parti infette della pianta. In questa sezione spieghiamo come procedere al meglio e cosa significa lavorare.

Taglia le parti infette della pianta

malattia del fucile da caccia

Il primo passo nella lotta contro la malattia del fucile da caccia è sempre una potatura forte, in cui si tagliano tutte le foglie infette e tutti i germogli e rami malati bene nel legno sano.

  • tagliare tutte le parti della pianta con segni di malattia
  • Spazzare tutte le foglie da terra
  • Taglia le foglie malate rimaste sul legno
  • Rimuovi le mummie della frutta
  • Non compostare i ritagli, ma smaltirli con i rifiuti domestici o bruciarli

Inoltre, un taglio regolare di diradamento è utile come misura preventiva per prevenire un altro focolaio. I cespugli sciolti e le corone si asciugano più velocemente dopo un acquazzone e quindi offrono al fungo meno superficie di attacco.

Suggerimenti

Se possibile, non piantare l'alloro ciliegio (e altre piante legnose in via di estinzione) sotto alberi più alti. L'acqua piovana che gocciola favorisce l'infezione, mentre un luogo soleggiato e arieggiato è più adatto alla prevenzione.

Crea il tuo spray: cosa aiuta davvero

Uno spray autocostruito efficace contro le malattie dei fucili si basa sull'effetto fungicida dell'equiseto. Nel caso di piante malate nell'anno precedente, inizia a spruzzare il brodo di equiseto non diluito a marzo - prima del germogliamento - e continua ogni 14 giorni fino all'inizio della fioritura.

Ricetta per preparare l'infuso di coda di cavallo:

Ricetta per brodo di equiseto contro la ruggine della rosa
  1. Tritare 500 grammi di equiseto di campo fresco
  2. in alternativa utilizzare 150 grammi essiccati
  3. immergere in cinque litri d'acqua per 24 ore
  4. poi lasciate cuocere a fuoco lento per mezz'ora
  5. lasciate raffreddare
  6. filtrare i componenti grossolani
  7. Versare in una bottiglia a spruzzo e utilizzare fresco

Il brodo descritto è anche molto efficace contro altre malattie fungine, ad esempio l'oidio. Usato per la prevenzione, diluire l'infuso in un rapporto di 1: 5 con acqua dolce. Se non vuoi prepararlo da solo, puoi acquistare un estratto di erbe già pronto da negozi specializzati.

Il letame di ortica, invece, non è adatto a combattere la malattia fungina, ma può essere utilizzato preventivamente per rinforzare le piante.

Fungicidi consentiti in casa e nei giardini per hobby - utili o no?

Sono disponibili solo pochi preparati fungicidi per giardini domestici e per hobby. Gli agenti biologicamente attivi a base di argilla o rame, come quelli utilizzati nell'agricoltura biologica, sono disponibili presso i rivenditori specializzati. Solo se questi non funzionano, utilizzare un fungicida approvato. È adatto il preparato Celaflor Fungus-Free Ectivo, ad esempio, che puoi utilizzare tra marzo e aprile sia per le piante malate che per la prevenzione. Tuttavia, il loro utilizzo deve essere attentamente considerato perché i pesticidi chimici comportano rischi considerevoli:

  • Introduzione di tossine nell'ambiente
  • Uccidere insetti utili e altri importanti abitanti del giardino
  • Penetrazione di tossine nelle acque sotterranee
  • Disturbo dell'equilibrio ecologico

In linea di principio, è necessaria cautela, perché l'elenco dei rimedi consentiti per uso privato si accorcia sempre di più. Inoltre, è necessario assicurarsi che questi fungicidi vengano effettivamente utilizzati solo in conformità con la loro approvazione per le specie vegetali consentite e contro le malattie fungine descritte. Il motivo di questa restrizione è prevenire la possibile resistenza dei patogeni ad agenti usati in modo improprio. In ogni caso, farai almeno altrettanto bene con le misure preventive descritte e spruzzando con brodo di equiseto, argilla o rame - ma senza gli svantaggi dei pesticidi tossici.

Prevenire efficacemente le malattie del fucile da caccia

malattia del fucile da caccia

“Evita uno stand troppo vicino! L'aria deve poter circolare tra le piante! "

Poiché la malattia del fucile da caccia è difficile da combattere una volta che è scoppiata, le misure preventive sono la scelta migliore. I mezzi e le manovre qui descritti sono utili non solo nella lotta contro questi, ma anche contro altre malattie fungine negli alberi da frutto.

  • Protezione dalla pioggia : poiché un'infezione è causata dalla pioggia, è possibile prevenirla mediante la protezione dalla pioggia. Pertanto, in primavera, prima della fioritura, installare una copertura antipioggia ove possibile.
  • Ventilazione sufficiente : la luce e l'aria non possono prevenire l'infezione in caso di dubbio, ma la rendono meno probabile a causa della maggiore resistenza della pianta. Pertanto, già durante la semina, assicurarsi un luogo adatto e una distanza di semina sufficiente (seguire le raccomandazioni!).
  • Potatura invernale : Taglia regolarmente gli alberi in inverno e, soprattutto, rimuovi costantemente rami secchi, foglie vecchie e mummie della frutta.

Inoltre, ha senso rafforzare la difesa delle piante legnose con annaffiature regolari o spruzzando con tè di equiseto dal momento in cui sparano. L'irrorazione con zolfo di rete ha anche un effetto preventivo. È una polvere di zolfo molto finemente macinata, che può essere facilmente sciolta in acqua.

Spruzzare con zolfo di rete: ecco come funziona:

  • mensilmente da marzo fino alla fioritura (per l'ultima volta a giugno)
  • Sicuro per le api, ma molto odoroso
  • dannoso per coccinelle, acari predatori e insetti predatori (insetti utili!)
  • Sciogliere da 20 a 40 grammi di solfito di potassio (zolfo di rete) in 10 litri di acqua
  • Anche il fegato di zolfo (composto da carbonato di potassio - potassa - e zolfo) è molto adatto
  • aggiungi del sapone morbido (59,99 € su Amazon *) come adesivo
  • Punta non diluita
  • non spruzzare sotto una forte luce solare

Piantare varietà resistenti

Di seguito troverai un elenco di varietà di frutta che sono ampiamente resistenti (cioè particolarmente resistenti) alle malattie dei fucili da caccia. Si tratta principalmente di varietà antiche, alcune delle quali già coltivate nell'Ottocento. Ma attenzione: piantare varietà insensibili non significa che la malattia non possa scoppiare. Oltre alla scelta della varietà, è necessario prestare attenzione anche alla prevenzione mirata (scelta del luogo, distanza tra le piante, protezione dalla pioggia).

CiliegiePrugne / prugnePesche
'Abel è in ritardo''Cacaks Beautiful'"Roter Ellerstädter"
"Gerema Vistula"'Bühler prugna precoce'"Ex Alexander"
'Spessore medio di Hausmüller'"Katinka""Revita"
"Altenburger Melon Cherry""Hanita""Amsden"
'Cartilagine rossa di Büttner'"Dixired"
"Querfurter Königskirsche" ("Königskirsche Type Gatterstedt")

Digressione

Con cipolle e aglio contro la malattia del fucile da caccia

Molti giardinieri afflitti dalla malattia del fucile da caccia giurano di coltivare aglio e / o cipolle sulla grata di alberi particolarmente infetti. Questi hanno ingredienti antisettici che dovrebbero ridurre il rischio di infezione. In alternativa, puoi semplicemente spruzzare o innaffiare i tuoi alberi da frutto con aglio o brodo di cipolla come misura preventiva.

Domande frequenti

I frutti colpiti dalla malattia del fucile da caccia sono ancora commestibili?

malattia del fucile da caccia

Se un legno è infettato dalla malattia del fucile da caccia, di solito anche i frutti sono colpiti. Ciò è dimostrato da croste infossate marrone scuro, che hanno un notevole effetto negativo sul gusto e contengono anche tossine fungine. Le persone con allergia ai funghi o alla penicillina dovrebbero quindi astenersi in particolare dal mangiare o lavorare frutti infetti. Tuttavia, la frutta infetta viene per lo più gettata via prima che sia matura.

Prestare attenzione anche quando si spruzzano pesticidi: qui è necessario osservare un periodo di attesa di alcune settimane (a seconda dell'agente utilizzato, tra 14 giorni e quattro settimane) fino a quando il frutto spruzzato può essere raccolto e approvato per il consumo.

Cosa fare se l'alloro ciliegio viene attaccato dalla malattia del fucile da caccia ogni anno?

La malattia del fucile da caccia è molto persistente e difficile da combattere, a volte ricompare ogni anno, nonostante tutte le misure precauzionali. In particolare nel caso di alberi compatibili con la potatura, come il lauro ciliegio, solo una potatura radicale aiuta ad eliminare completamente tutti i patogeni. Questo legno ornamentale in particolare si riprende molto rapidamente e germoglia di nuovo sano e forte. Altre piante che sono ripetutamente afflitte dalla malattia del fucile da caccia - come la ciliegia - dovrebbero tuttavia essere eliminate e sostituite con una varietà resistente.

L'omeopatia aiuta contro la malattia del fucile da caccia?

Esistono infatti elisir omeopatici (ad esempio Neudorff) che sono stati appositamente sviluppati per rafforzare la resistenza della pianta alle malattie fungine. Tuttavia, questi non possono essere utilizzati direttamente per combattere la malattia del fucile da caccia, poiché sono inefficaci contro di essa. In generale, i benefici dell'omeopatia sono molto controversi, poiché tutti gli studi scientifici non confermano un effetto che vada oltre quello di un effetto placebo. Pertanto, dovresti avere molto più successo con rimedi casalinghi provati e testati come il letame di ortica fatto in casa, poiché in realtà contengono ingredienti attivi.

Quando è il momento migliore per spruzzare?

Un'iniezione è efficace per la malattia del fucile da caccia solo se viene eseguita abbastanza presto. La prima applicazione avviene in primavera quando inizia il germogliamento, seguita da altre due irrorazioni a intervalli di circa 10-14 giorni. Il giorno della spruzzatura, il clima dovrebbe essere asciutto e senza gelo e non dovrebbe esserci vento - solo allora gli ingredienti attivi arriveranno dove dovrebbero essere.

Suggerimenti

È utile anche per la prevenzione non coltivare alberi da frutto e lauro di ciliegio in prossimità di un irrigatore o simili. L'irrigazione, ad esempio con tempo molto secco, deve essere sempre effettuata direttamente sulla griglia dell'albero e mai sulle foglie.